mercoledì, luglio 05, 2006

Sentimenti contrastanti


Ciao... è da un bel po' che non scrivo ma sarà mia ferma intenzione riprendere in maniera costante l'aggiornamento del blog. Il giorno dopo il mio ultimo post son partito per Capizzone, per i corsi animatori, ma di questo vi parlerò in seguito.
Dopo questi corsi la voglia di aggiornare questo blog è svanita perchè volevo prendermi una pausa e rileggere quanto avevo scritto fin a quel momento... volevo capire se si stavano facendo passi avanti... se il mio scopo era meramente descrittivo della mia situazione o potesse essere utile a qualcun altro.
Ho scoperto che, con un po' di pubblicità, il blog viene letto e molti si ritrovano in quanto scrivo.
Mi fanno i complimenti per i vari spunti di discussione anche se non sempre elogiano e comprendono il mio triste tono.
Oggi vi voglio parlare dei sentimenti contrastanti che ho vissuto: è appena finita la partita di semifinale dell'Italia. L'Italia ha vinto... io ho avuto un tifo contrastante.... non ve lo nego, io da italiano avrei anche preferito che la nazionale perdesse.
Per una ragione meramente egoista.
Il mio squallido ragionamento è: che senso ha festeggiare una vittoria se non la si festeggia con la persona che si ama? che senso ha pensare che quando l'Italia segna c'è una persona diversa da me che sta abbracciando e baciando la persona che io amo?
E' egoismo lo so... ma quando l'Italia vince o segna... posso anche far finta di esultare ma senza quel grande spirito di gioia e di grinta che invece contraddistingue chi mi sta accanto e giustamente festeggia saltando e gridando.
Il mio cuore per quanto il corpo si sforzi di gioire, rimane fisso e mancante di una parte importante: lei.
Come vedete i passi avanti sono veramente pochi.... ma pian piano si va avanti... o almeno spero.
Ciao